Non sono certo l’unico avvocato a non aver assolto l’onere di conseguimento dei cd. “crediti formativi”, nè sono l’unica ad averlo autonomamente denunciato. Forse, tuttavia restiamo pochi, troppo pochi per ottenere un risultato ragionevole, ma non ci fermeremo, perchè ottenere una formazione professionale adeguata che contribuisca alla creazione di una classe forense selezionata, è una battaglia di giustizia, che non può non passare attraverso la ridicolizzazione dell’attuale sistema di formazione obbligatoria.

Di seguito, il testo della mia autodenuncia.

OGGETTO: denuncia per  mancato assolvimento dell’obbligo di formazione continua ex legge 31 dicembre 2012 n. 247 e regolamento attuativo del 16 luglio 2015 n. 6

Io sottoscritta, Avv. Angela La Marca  (LMRNGL76H44G902S) iscritta presso l’Ordine degli avvocati di Napoli al numero 23242, tessera n. AA016847,

Con la presente produco formale autodenuncia per non aver assolto l’obbligo di formazione continua imposto dalla legge professionale forense.

Invero, la professione forense, cui dedico gran parte del mio tempo, destreggiandomi con difficoltà tra casa e famiglia, lascia poco, pochissimo spazio, ad attività ludiche di cui faccio volentieri a meno, dedicandomi se del caso, a passeggiate all’aria aperta.

Ritengo, infatti, che la partecipazione agli eventi “formativi” previsti per la raccolta dei “punti” che mi attribuirebbero, la possibilità di proseguire la mia professione, secondo quanto previsto dalla legge professionale, non assolvano al fine per cui se ne richiede la partecipazione.

Alcuna formazione, infatti, può derivare dalla partecipazione ad eventi, in cui alcuno dei partecipanti è sottoposto a verifica circa l’apprendimento dell’argomento trattato, né può dirsi che tali eventi, ad eccezione di alcuni, siano di tale levatura culturale da potersi definire formativi.

La partecipazione agli stessi, per altro, viene certificata esclusivamente passando il badge in apposito lettore, senza che tanto assicuri la fisica partecipazione all’evento.

Non intendendo, infine, devolvere nemmeno minima parte delle mie entrate ad acquisto di pacchetti “formativi” e ritenendo di assolvere quotidianamente al mio impegno per la tutela dei diritti dei cittadini, attraverso lo studio approfondito delle controversie che mi vengono sottoposte, autodenuncio il mio mancato adeguamento alla normativa sulla formazione continua.

Infine, tengo a precisare, che da sempre, partecipo a convegni che ritengo formativi, senza mai, tuttavia, certificare la mia presenza con il passaggio del badge in apposito lettore.

Dichiaro infine che, ad oggi, i crediti formativi in mio possesso sono pari a ZERO.

Certa della Vostra comprensione, porgo distinti saluti.

Napoli li, 08/11/2018

Avv. Angela La Marca

Cod. Fisc. LMRNGL76H44G902S – Partita IVA 0471699121

cof

cof

cof

cof