La presente autodenuncia è stata da me depositata presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli in data 22 dicembre 2016 

 

Napoli, 22 dicembre 2016

Ecc.mo Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli

 

Oggetto: autodenuncia per mancato assolvimento dell’obbligo di formazione continua.

 

Io sottoscritto, Avv. Salvatore Lucignano, iscritto all’Ordine degli Avvocati di Napoli con n. 27453,  mi rivolgo a questo Ecc.mo Consiglio, per manifestare quanto segue:

PREMESSO CHE

  1. Risulterebbero in vigore norme regolamentari che imporrebbero ad alcuni avvocati – segnatamente i più giovani e i più deboli – di raccogliere UFO chiamati “crediti formativi” nell’arco di un triennio;
  2. Detto obbligo, previsto da norma regolamentare, sembrerebbe vincolare anche la mia augusta persona;
  3. La legge professionale forense, L. n. 247/2012, stabilisce l’illegittimità del sistema dei crediti formativi, imponendone il superamento;
  4. Le norme regolamentari che dunque mi imporrebbero di raccattare gli UFO sono illegittime, per violazione di legge;

CONSIDERATO CHE

  1. I crediti formativi vengono attualmente riconosciuti con valutazioni di questo Ecc.mo Consiglio dell’Ordine, rispetto ad eventi dall’asserito valore formativo;
  2. Non riconosco tra gli attuali Consiglieri dell’Ordine di Napoli alcun elemento che possa farmi credere che l’attuale Consiglio sia in grado di riconoscere a se stesso o ad altri capacità formative;
  3. Nonostante i miei reiterati sforzi, nel triennio formativo 2014 – 2016 non ho rinvenuto alcuna pubblicazione riconducibile agli On.li membri di questo Consiglio, tale da potermi indurre a credere che la partecipazione agli innumerevoli eventi formativi presenziati dagli On.li Consiglieri potesse rivestire per me il benché minimo valore formativo;
  4. La mia attività professionale e politica forense, oggettivamente valutabile attraverso la consultazione di siti di divulgazione giuridica e social network, abbraccia vari rami della professione forense e contribuisce a manifestare in modo documentato ed incontestabile, una poderosa attività di studio, analisi, aggiornamento costante e quotidiano, da me compiuta nell’arco del triennio 2014 – 2016;
  5. Resto a disposizione dell’Ecc.mo Consiglio per fornire una relazione dettagliata e documentata delle attività professionali, della casistica e delle questioni di natura giuridica da me trattate nel corso del triennio formativo 2014 – 2016;

TUTTO QUANTO PREMESSO E CONSIDERATO

Con la presente autodenuncia informo questo Ecc.mo Consiglio dell’Ordine della mia inadempienza rispetto al conseguimento dei crediti formativi necessari a testimoniare la mia formazione continua e sollecito questo Ecc.mo Consiglio ad adottare nei miei confronti i provvedimenti idonei a punire la mia inadempienza. Con la presente informo altresì questo Ecc.mo Consiglio che la mia inadempienza continuerà sino alla mia permanenza nell’Ordine Forense, non avendo io alcuna intenzione di conseguire nemmeno un singolo credito formativo, ritenendo umiliante, illegittimo, indecoroso, questo sistema di accertamento degli obblighi formativi del professionista e ritenendo altresì che l’attuale sistema dei crediti formativi rappresenti unicamente una gigantesca macchina clientelare, che contribuisce in modo nefasto alla corruzione del sistema istituzionale forense italiano.

Distinti saluti

Avv. Salvatore Lucignano